giovedì 15 novembre 2012

Antonio Cassano, intervista a SportMediaset

IN ESCLUSIVA
ANTONIO CASSANO:

“Tra me e Conte il quaquaraqua è lui:
se mi parla di moralità, lui che è squalificato, allora è finito il mondo”

“Balotelli all’Inter? Siamo già forti così”

Oggi, giovedì 15 novembre 2012, in esclusiva ai microfoni di Sportmediaset è intervenuto l’attaccante dell’Inter Antonio Cassano.

Di seguito l’intervista integrale:

A proposito della recente polemica che lo ha coinvolto per aver dato dei “soldatini” ai giocatori della Juventus, Antonio Cassano dichiara: “Volevo solo dire che alla Juventus sono troppo professionisti e professionali, cosa che io non sono stato durante la mia carriera. Non volevo offendere né i giocatori né la società: loro si sono offesi, pazienza. Se Conte ha dichiarato che io sono un ‘quaquaraqua’ gli rispondo che tra me e lui il quaquaraqua non sono di certo io, ma lui. È lui che è squalificato per omessa denuncia, io sono stato squalificato per le ‘cassanate’. E se uno squalificato per omessa denuncia viene a parlare a me di moralità, allora è finito il mondo.”

Nessuna polemica, invece, con il difensore della Juventus Leonardo Bonucci, che aveva recentemente dichiarato su Twitter che alla Juventus non ci sono soldatini, ma professionisti: “Leonardo è un bravo ragazzo – dichiara Cassano –, uno di quelli con cui sono più attaccato in Nazionale. Accetto la battuta, non mi sono offeso, perché rimane nell’ambito calcistico. Io non ho problemi con la Juventus, come non ne ho con il Milan, il Genoa e alcuna squadra: sto bene all’Inter. I bianconeri sono favoriti, perché hanno vinto l’anno scorso e sono più affiatati, ma noi siamo lì dietro.”

A proposito dell’imminente rientro di Wesley Sneijder in squadra dopo l’infortunio, Cassano dichiara: “Wesley è il calciatore che può fare la differenza e io un calciatore del genere lo vorrei sempre, perché ha tantissima qualità. Se la vedesse Stramaccioni come farci giocare assieme, è un problema suo, ma Sneijder lo vorrei sempre con me.”

Inoltre, a proposito di una possibile convocazione in Nazionale e di un eventuale ritorno di Mario Balotelli in nerazzurro, Antonio Cassano dichiara: “Per quanto riguarda Balotelli, ce ne sono già tanti forti all’Inter, rimaniamo quelli che siamo. Prandelli non mi ha chiamato, ho cambiato numero… Scherzi a parte, io per ora rimango solo un tifoso dell’Italia, ma mi piacerebbe partecipare al Mondiale, altrimenti me ne andrò in vacanza con la famiglia.”

Infine, il fantasista nerazzurro commenta il gol siglato da Zlatan Ibrahimovic con la maglia della Svezia, contro l’Inghilterra: “Un gol favoloso, strepitoso. Solo un pazzo come Ibra, può fare cose del genere. Gli ho inviato un sms per congratularmi, ma non mi ha ancora risposto: si vede che è ancora ubriaco per il gol che ha fatto.”

L’intervista ad Antonio Cassano è visibile sul sito SportMediaset.it e sarà trasmessa all’interno di “Sport Mediaset”, alle ore 19.00 su Mediaset Italia 2.

Nessun commento:

Posta un commento