martedì 11 dicembre 2012

Il Manuale anti-furbi da Striscia la Notizia in libreria



IN LIBRERIA
IL “MANUALE ANTI-FURBI”
Dal successo tv di Striscia la Notizia, arriva il “Manuale Anti-Furbi”. Libro-vademecum per evitare raggiri e imbrogli. La prima guida pratica per non attapirarsi.
“A me non capiterà mai”  pensiamo tutti, e  invece…  Dalle fregature a domicilio a quelle online, dai falsi medici ai sedicenti maghi, da guaritori e santoni ai tassisti abusivi, siamo tutti nel mirino: abusi, raggiri e inganni colpiscono ogni anno decine di migliaia di italiani. E i truffatori continuano ad aumentare: sempre più abili, con storie architettate sempre meglio e sembianze da persone rispettabili.
Basta un attimo di disattenzione, un momento di difficoltà o la voglia di cogliere un’occasione vantaggiosa per trovarsi attapirati.
Se “Striscia la Notizia” ha  trasformato la comunicazione televisiva in divulgazione civica,  il  “Manuale Anti-Furbi”  aiuta  a  difendersi  svelando come riconoscere in anticipo le insidie.
Una guida pratica in 16 agili capitoli, ciascuno dei quali affronta un settore specifico nel quale gli imbroglioni svolgono la loro attività illecita. E svela al cittadino come affrontare situazioni in cui vede poco chiaro e gli accorgimenti da prendere per non cadere in trappola.
Una lettura avvincente, un regalo intelligente per 224 pagine, 12,90 euro.

FONTE: UFFICIO STAMPA STRISCIA LA NOTIZIA

Per acquistarlo:



PREFAZIONE - MANUALE ANTI FURBI

Senza dubbio una delle trasmissioni più longeve della televisione italiana, Striscia la notizia, ha saputo trovare una precisa e forte identità mediatica grazie a elementi unici e distintivi che le hanno permesso di diventare uno dei programmi più amati e popolari di sempre.
Con i suoi conduttori, le Veline, il Gabibbo, gli inviati e gli innumerevoli tormentoni, questo “telegiornale sui generis” ha tuttavia varcato i limiti televisivi, influenzando le dinamiche sociali e il linguaggio degli italiani.
Ma sono soprattutto i servizi di denuncia che hanno reso Striscia un importante e inedito caso di “tv utile”, grazie a uno spiccato spirito giornalistico e a una costante partecipazione attiva del suo pubblico.
Elementi questi che hanno conferito alla trasmissione un’autorevolezza tale da farla considerare, nel percepito sociale, un punto di riferimento al pari delle classiche Istituzioni. Per due anni consecutivi (2010-2011) gli italiani, in un sondaggio condotto dall’Osservatorio Demos-Coop, hanno giudicato  Striscia la notizia il più credibile e affidabile tra i programmi d’informazione.
Negli anni, con approfondimenti e inchieste vere e proprie, il programma si è occupato di un’infinità di casi, dal raggiro posto in essere nei confronti di ristrette comunità alle truffe più clamorose
a danno dei consumatori. È grazie a questo lavoro che  Striscia si è ritrovata ad assumere un ruolo-guida nei confronti del cittadino/consumatore/utente imbrogliato: da semplice ruolo di portavoce
a ruolo attivo, popolare e autorevole, capace di aiutare il pubblico a evitare gli inganni, a riconoscerli ed eventualmente a difendersi.
Da qui l’idea di valorizzare questa esperienza e racchiuderla in un libro che è anche uno strumento pratico, semplice ed efficace per chiunque - dall’anziano raggirato, al lavoratore, al giovane che non vive senza telefonini e Internet - si trovi ad affrontare situazioni in cui “ci si vede poco chiaro”. Un manuale appunto, il Manuale Anti-Furbi.
Non solo: il presente volume è altresì un testo utile a tutti coloro che vogliono conoscere e comprendere le dinamiche di azione di questi insidiosi “furbi” o, più semplicemente, desiderano ripercorrere, nell’inconfondibile stile pragmatico e pungente di Striscia, venticinque
anni di imbrogli smascherati in tv.

Nessun commento:

Posta un commento