giovedì 21 febbraio 2013

Max Biaggi intervista 22 febbraio 2013

“6 MONDIALI AL MICROFONO”

INTERVISTA ESCLUSIVA A MAX BIAGGI:

“Per la Superbike 2013 scommetterei su Sykes e Melandri”

“Rossi è più abile di Copperfield:
dopo 2 anni brutti è riuscito lo stesso ad avere la moto campione del mondo”

“Nel mio ritiro ha influito la scomparsa di Simoncelli.
Penso che Stoner tornerà”

Domani, venerdì 22 febbraio 2013, su Italia 1 alle ore 18.05, sarà trasmesso lo speciale “6 mondiali al microfono”, un’intervista esclusiva realizzata da Giorgio Terruzzi a Max Biaggi.
Il campione in carica della Superbike quest’anno commenterà su Italia 1 e Mediaset Italia 2 la competizione che eleggerà il suo successore e che le Reti Mediaset trasmetteranno in esclusiva in chiaro per tutto il 2013. I motori si accenderanno domani, con il Gran Premio d’Australia che inaugura la stagione.

Di seguito alcuni passaggi dell’intervista:

Quando gli viene chiesto un pronostico sulla stagione 2013 della Superbike, Biaggi dichiara: “Io scommetterei su Sykes e Melandri. Credo che abbiano qualcosa in più rispetto agli altri e penso lo dimostreranno già dalla prima gara. In particolare Melandri con la Bmw può fare un mondiale da protagonista e cercare di vincerlo”.

Inoltre, a proposito della storica rivalità con Valentino Rossi, Max Biaggi dichiara: “E’ una rivalità che ha anche fatto bene a questo sport, lo ha fatto conoscere al grande pubblico. E lui è stato più furbo di me a sfruttarla, perché correva in categorie diverse e già si contrapponeva a me. Dico sempre che Rossi ha un’abilità addirittura migliore di David Copperfield: dopo due anni brutti in Ducati, quest’anno è riuscito lo stesso ad avere la moto campione del mondo in carica”.

A proposito dei motivi che lo hanno spinto a lasciare da campione in carica, Biaggi dichiara: “La scomparsa di Simoncelli, in parte, ha contribuito alla decisione che ho preso alla fine della stagione scorsa. Mi ha molto colpito, a volte ci si dimentica che alla fine siamo fatti di carne ed ossa anche noi”.

Infine, sul ritiro di Casey Stoner dalle corse, il Corsaro dichiara: “Il ritiro di Stoner invece mi ha scioccato, perché è ancora giovane: i veri motivi li sa solo lui, ma io penso che prima o poi tornerà”.

FONTE: UFFICIO STAMPA

Nessun commento:

Posta un commento