giovedì 28 febbraio 2013

Sentenza Thyssen, i sopravvissuti chiedono spiegazioni

Sentenza Thyssen
Antonio Boccuzzi, sopravvissuto al rogo, a Tgcom24:
“Aspettiamo un incontro con il Prefetto per avere spiegazione”
“Auspico un ricorso in Cassazione per richiedere il riconoscimento del dolo”

“Sono in Tribunale e aspettiamo un incontro col Prefetto per avere spiegazione della sentenza perché la delusione dentro è grande. La derubricazione del dolo è inspiegabile e nel corso del processo d’appello non è stato portato alcun elemento che potesse portare al regresso della pena. Io mi aspettavo il mantenimento del percorso tracciato in primo grado” E’ quanto raccontato in diretta a Tgcom24 da Antonio Boccuzzi, sopravvissuto al rogo della Thyssen, dopo la sentenza choc di oggi. Ha continuato Boccuzzi:  “In aula ci sono i carabinieri con cui abbiamo un rapporto di solidarietà. L’auspicio è che la Procura possa ricorrere per richiedere in Cassazione il dolo eventuale”.
In qualità di ex deputato, Boccuzzi ha parlato anche di responsabilità della politica: “La politica è stata disattenta e assente perché nel momento in cui si è insediato il vecchio governo si è lavorato per la costruzione di una norma salva manager. Si deve sottolineare questo percorso errato avvenuto nel corso della legislatura in materia di sicurezza sul lavoro”

Sentenza Thyssen
Sabina Torrente, vedova di  Angelo Laurino, a Tgcom24:
“La condanna a 16 anni non mi aveva mai convinta”

“Non sono mai stata convinta dai 16 anni di condanna, in fondo me lo aspettavo. Non credo nemmeno che si faranno i 10 anni. La rabbia è tanta perché le persone morte non ci sono più e il risarcimento non ci ha ridato indietro i morti” E’ quanto raccontato in diretta a Tgcom24 da Sabina Torrente, vedova di Angelo Laurino, operaio morto durante il rogo all’acciaieria Thyssen Krupp.

Nessun commento:

Posta un commento