lunedì 25 marzo 2013

Massimiliano Latorre scrive a Toni Capuozzo, Terra! 25 marzo

«UNITE LE FORZE E RISOLVETE QUESTA TRAGEDIA»
«CHE LE FORZE POLITICHE SI RIMBALZINO LE RESPONSABILITÀ NON PORTA A NULLA»

MASSIMILIANO LATORRE SCRIVE A TONI CAPUOZZO
IN ONDA QUESTA SERA A “TERRA!”

LUNEDÌ 25 MARZO, SECONDA SERATA

Anticipiamo il testo di una mail ricevuta questa mattina, alle ore 9.53 (ora italiana), da Toni Capuozzo, inviatagli da Massimiliano Latorre tramite il suo smartphone.

Il testo verrà letto integralmente nel corso della puntata di “Terra!” in onda questa sera, lunedì 25 marzo, in seconda serata, su Retequattro (e riproposta in prime-time, domani sera su Tgcom24).


Mentre infuriano le polemiche per la decisione del governo italiano di rimandare in India i due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, al centro del settimanale firmato da Capuozzo il caso dei due militari sotto processo in India, con l’accusa di aver ucciso due pescatori.

«Caro Toni,
non ci serve ORA sapere di chi sia stata la colpa, perché non ci porta a nulla e tanto meno non porta a nulla che le forze politiche si rimbalzino le responsabilità.
Quel che vi chiediamo ORA è NON DIVISIONE ma, come i nostri fucilieri, mettetevi a braccetto, unite le forze e risolvete questa tragedia.
Come dicono i fucilieri: TUTTI INSIEME NESSUNO INDIETRO.
Siamo ITALIANI… DIMOSTRIAMOLO, COME HANNO FATTO LORO».

FONTE: UFFICIO STAMPA


«DI FRONTE A UN FALLIMENTO DELLA PROPRIE AZIONI
LE DIMISSIONI SALVAGUARDANO LA DIGNITÀ
PIÙ DELL’INSISTENZA NEL RIMANERE AL PROPRIO POSTO»

DICHIARA MICHELE EMILIANO A PROPOSITO
DELLE POSSIBILI DIMISSIONI DEI MINISTRI DI DIFESA ED ESTERI

IN ONDA QUESTA SERA A “TERRA!”
LUNEDÌ 25 MARZO, IN SECONDA SERATA

Nel corso di una lunga intervista concessa al settimanale “Terra!”, alla domanda “Secondo lei il ministro della Difesa e il ministro degli Esteri dovrebbero dimettersi?”, Michele Emiliano ha risposto:

“Non spetta a me dirlo. Quando, però, si è di fronte ad un fallimento della propria azione di queste proporzioni, credo che atti del genere salvaguardino la dignità delle persone forse più dell’insistenza nel rimanere al proprio posto”.

Il caso dei due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, sotto processo in India con l’accusa di aver ucciso due pescatori, è al centro della puntata del programma firmato da Toni Capuozzo in onda questa sera, lunedì 25 marzo, in seconda serata, su Retequattro (e riproposta in prime-time, domani sera su Tgcom24).

Michele Emiliano, sindaco di Bari, in questi mesi è stato molto vicino a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, originario di Bari. Nella notte in cui i due marinai hanno ricevuto l’ordine di raggiungere New Delhi, il sindaco Emiliano era a casa di Girone e ha vissuto (con la moglie del militare e i due bambini) il dramma che si stava consumando.

FONTE: UFFICIO STAMPA

Nessun commento:

Posta un commento