lunedì 6 maggio 2013

Morto Giulio Andreotti: aveva 94 anni

E' morto Giulio Andreotti. Lo statista si è spento questa mattina alle 12.25 all'interno della sua casa di Roma. Classe 1919, comincia a militare in politica giovanissimo e prende parte subito dopo la guerra all'Assemblea Costituente.
Nei decenni successivi scala le vette delle istituzioni con il marchio della D.C., facendosi eleggere per sette volte Presidente del Consiglio e assumendo numerosi incarichi ministeriali. Nel 2008 è stato il protagonista del film del film di Paolo Sorrentino "Il Divo"; nei suoi panni, l'attore Toni Servillo.

[TgCom24] La morte di Giulio Andreotti, Paolo Cirino Pomicino (ex DC) a Tgcom24: “Ho perduto un amico e un maestro di vita e di politica, nei prossimi anni si vedrà cosa ha dato al paese”

Lo stato d’animo è quello di un amico che ha perduto un amico e un maestro di vita e di politica, nei prossimi anni si vedrà cosa Giulio Andreotti ha dato al paese. Queste le parole di Paolo Cirino Pomicino (ex DC) a Tgcom24). Ultimamente non era più nelle condizioni di essere sentito e ascoltato, c’è stata una lunga malattia e lo abbiamo lasciato nella solitudine dei momenti più difficili circondato dall’affetto dei suoi familiari.


La morte di Giulio Andreotti
Gianfranco Rotondi (Pdl) a Tgcom24:
“Si è congedato come i grandi patriarchi”

“Andreotti ha sempre dato consigli ai più giovani, si è congedato alla vita come i grandi patriarchi, uno dei più grandi statisti. L a sua eredità politica non c’è più perché lui ha aperto e  chiuso al sua esperienza con il cattolicesimo politico che per ora si è preso un periodo di sonno. Il senso dell’unità di forze diverse per salvare il paese del governo di solidarietà nazionale di Andreotti invece si rispecchia nel governo d larghe intese di Letta” Sono le prole di Gianfranco Rotondi a Tgocm24, ricordando Giulio Andreotti nel giorno della sua comparsa.

Nessun commento:

Posta un commento