domenica 30 giugno 2013

Valentino Rossi, intervista a Sport Mediaset XXL

SPORT MEDIASET XXL

INTERVISTA ESCLUSIVA A VALENTINO ROSSI:

Ora voglio conquistare il record del pilota più vecchio a vincere una gara in MotoGP,
quindi dovrò correre per altri 3 anni…

Oggi, domenica 30 giugno 2013, all’interno di “Sportmediaset XXL”, l’appuntamento sportivo domenicale curato da Giorgio Terruzzi e Luca Serafini e condotto da Mino Taveri, in onda alle ore 13.00 su Italia 1, intervista esclusiva a Valentino Rossi.

Di seguito l’intervista integrale:

A proposito della vittoria appena centrata in Olanda, il pilota pesarese dichiara: “Ora spero di non dover aspettare altre 46 gare prima di vincerne un’altra. Questa è stata una di quelle vittorie che arrivano piano piano, la gara è stata dura, ma posso dire che più passa il tempo più vincere dà gusto. Ora ho un altro record da battere (aggiunge scherzando, ndr): cercare di diventare il pilota più vecchio a vincere una gara di MotoGP. Mi sembra che abbia 37 anni il detentore di questo primato, quindi devo correre almeno altri 3 anni”.

Riguardo alle differenze rispetto ai due anni passati in Ducati, Valentino Rossi dichiara: “Durante quei due anni dovevamo vivere più di momenti fortunati che di altro, come ad esempio a Le Mans dove abbiamo trovato il bagnato. Qui invece abbiamo fatto passi avanti a livello di messa a punto, mi trovo meglio con la moto, quindi ora sarebbe bello riuscire a rimanere lì davanti a giocarmela tutti i weekend. Gli avversari sono di altissimo livello ed è cambiato tanto rispetto a 10 anni fa: prima c’era più strategia, ora per vincere devi andare al 100% dal primo all’ultimo giro.”

Infine, a chi gli aveva dato del “bollito” durante i due anni in Ducati, il “Dottore” risponde: “Quando le cose non vanno bene e i risultati non arrivano sono il primo ad essere dispiaciuto, però ora sta andando bene ed io non voglio pensare alle persone che dicevano quelle cose. Dalle mie parti si direbbe ‘che si facciano…’. Bisogna pensare alle cose positive quando si è contenti, non a quelle negative”.


Nessun commento:

Posta un commento