domenica 15 dicembre 2013

L'AIDS in Italia, scarsa prevenzione, disinformazione

L’Italia è il paese europeo con il maggior numero di decessi per Aids. Un primato negativo che ha origine nell’ignoranza dei giovani, nella scarsa prevenzione e nell'assenza di campagne d’informazione sulla sindrome da immunodeficienza acquista.

Un tema, l’Aids, al quale dedica una puntata “Terra!”, il settimanale d’informazione firmato da Toni Capuozzo, in onda lunedì 16 dicembre, in seconda serata, su Retequattro.

L’anno scorso, nel nostro paese, l’Aids ha spento 1.700 vite e nessuno sembra essersene accorto. La ricerca sul piano clinico, intanto, va avanti offrendo segnali di speranza. È il caso della sperimentazione in corso nei laboratori dell’ospedale Bambino Gesù di Roma. Si chiama vaccino terapeutico e ha dato risultati incoraggianti.

Le persone contagiate in tutto il mondo sono 34 milioni, 23 dei quali in Africa. “Terra!” è andata in Malawi, dove l’Aids continua a mietere vittime, per documentare il lavoro delle Ong. Un impegno, quello del volontariato, che ha acceso la speranza, strappando migliaia di bimbi nati da madri sieropositive ad un destino di morte.

1 commento:

  1. Leggo sopra la triste situazione di questa patologia, mi piacerebbe leggere anche dei casi che hanno avuto esito buono come potete leggere nell'articolo lincato : https://www.dropbox.com/s/dcl3pwz8b3owicg/articolo%20%20nuovo%20%20levante%20%206%20dic%202013%20pdf.pdf grazie

    RispondiElimina