mercoledì 11 dicembre 2013

Ria Novosti, chiusa l'agenzia di stampa russa

Vladimir Putin chiude l'agenzia di stampa finanziata dallo stato Ria Novosti, sostituendola con un nuovo organo d'informazione controllato dal governo, Rossija Segodnia, ovvero "Russia Oggi". La nuova agenzia avrà come compito la promozione della Russia e dell'operato dell'esecutivo all'estero e agirà sotto la guida di Dmitri Kiseliov, giornalista noto per le sue posizioni pro governo e per certe dichiarazioni estreme nei confronti di minoranze e opposizione.
Chiusa anche l'emittente radiofonica Golos Rossii, ovvero "Voce della Russia", decisione giustificata, secondo il Cremlino, dall'esigenza di ridurre i costi dei mass media statali. Il quotidiano Rossiskaia Gazeta si fonderà invece con il periodico Rodina.

Nessun commento:

Posta un commento