giovedì 12 novembre 2015

Street food vegano: cibo di strada in chiave salutista

Lo street food fa venire l'acquolina in bocca solo a nominarlo. Dal simit turco alla Crêpe suzette parigina, il cibo di strada è, proverbialmente, squisito ma poco sano.
Per fortuna esistono le eccezioni, così come esiste la creatività del salutista, in grado di trasformare una bistecca di maiale con gravy in un piatto degno di The China Study. Se queste poche righe ti hanno fatto venire una gran (fame) curiosità, il libro che sto per presentarti fa al caso tuo: Vegan Street Food raccoglie 150 ricette provenienti da tutto il mondo, rigorosamente vegane e "di strada".

Nessuno tra gli ingredienti di queste prelibatezze è di origine animale o è processato industrialmente; non ci sono uova, formaggi o cibi già pronti. Grazie a questo manuale potrete preparare le olive ascolane, i panzerotti, il crescione, gli arrosticini e la nduja vegan, senza rischiare di far inorridire i vostri ospiti. Beh, si spera! Senza togliere le giuste responsabilità al cuoco, questo libro promette veramente bene.

Il libro è diviso in sei parti, riferite ai luoghi di provenienza delle ricette: Europa Mediterranea
Europa Continentale, Africa, Medio Oriente, Americhe ed Estremo Oriente; più un codicillo con tre ricette base: maionese vegan, pasta brisée e pasta frolla. Si possono trovare ricette conosciute, come le falafel e la apple pie americana, e piece per intenditori. Chi ama viaggiare avrà sentito sicuramente parlare anche di cibi di strada meno noti, come il buon succo di melograno israeliano - noto per le sue proprietà anti-invecchiamento - o la Kartoshka, un goloso dolce al cioccolato. Le ricette di Street Food Vegano hanno un comune denominatore: possono essere gustate senza forchetta e coltello. Ottime per picnic e per evitare il salasso al ristorante durante una gita fuori porta. 

Vegan Street Food non è un libro per vegani, ma un manuale per tutti gli amanti della cucina; per chi è curioso e vuole mangiare qualcosa di diverso; per chi ama viaggiare e vuole ritrovare i sapori di tutto il mondo sulla propria tavola; per chi non si stanca mai di imparare e per chi vuole imboccare la strada giusta verso il "mangiare sano" ma buono.

Le 150 ricette di questo libro sono corredate di immagini a colori e di "appunti di viaggio", aneddoti o curiosità legate ai luoghi di provenienza. Gli autori sono Valerio Costanzia, appassionato di cinema e curatore di libri food&beverage, ed Eduardo Ferrante, esperto di crudismo e veganesimo e insegnante di cucina presso la scuola Lorenzo de Medici di Firenze; lo puoi leggere sul suo blog vivirvegan.it.

CLICCA QUI SOTTO PER LEGGERE STREET VEGAN FOOD:

Nessun commento:

Posta un commento